Una vittoria fondamentale nel Derby Della Mole, che ha permesso alla Juventus di non perdere punti nella fondamentale rincorsa al Napoli, impegnato in un incontro decisamente più agevole, in casa contro la SPAL. I bianconeri hanno sofferto non poco, ma hanno portato a casa la seconda vittoria in trasferta consecutiva dopo Firenze. Un ulteriore motivo di felicità per Allegri è sicuramente il ritorno di Paulo Dybala – anche se nell’infermeria ora sono entrati Higuain e Bernardeschi – apparso in palla dopo aver recuperato pienamente dall’infortunio. Vi spieghiamo quali sono i 3 motivi per cui il ritorno di Dybala è fondamentale per la Juventus.

CAMBIO DI PASSO

L’ha chiesto Allegri quando è entrato. “Ci serve il cambio di passo” – ha detto il mister, inserendo Dybala. Insomma, quando entra lui, cambia la qualità della manovra. Più fluida, più veloce e con un leader avanti che accende la luce. Senza dimenticare che, con il Pipita, ha un’intesa fenomenale. Ora che nelle gerarchie di Allegri è entrato definitivamente anche Douglas Costa, le difese avversarie potrebbero per davvero ballare il tango.

UN ASSO IN PIÙ

Gli infortuni di Cuadrado e Dybala hanno quasi decimato il clamoroso reparto offensivo che la dirigenza della Juventus in estate ha creato. Con il ritorno di Paulo, la Juventus avrà un’alternativa più. In attesa di avere novità per quanto concerne l’infortunio di Bernardeschi, dover scegliere due tra l’ex Fiorentina, Douglas Costa, Dybala e Mandzukic da panchinare per Allegri non può essere che un lusso. Soprattutto perché, poi, a partita in corso, sappiamo quanto sono fondamentali i cambi per il tecnico toscano e quali siano le sue qualità nella lettura della partita.

APPRFONDIMENTI  Le 3 pedine fondamentali per la Juve e i loro possibili sostituti

VERO REGISTA OFFENSIVO

Nell’ultimo mese, si sono alternato nel ruolo di regista offensivo Bernardeschi, Douglas Costa e Higuain. Tutti e tre, ovviamente, hanno dimostrato di avere grandi qualità, ma quando a muoversi tra le linee è Dybala, tutto cambia. La sua rapidità, la capacità di infiltrasi negli spazi più stretti e il suo sinistro magico fanno sì che nessuno alla Juventus possa interpretare quel ruolo nel modo migliore.

E in un periodo clamorosamente decisivo per la Juventus, con il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, della semifinale di Coppa Italia e le delicatissime partite di campionato in cui non si può sbagliare un passo, Paulo Dybala può essere l’ago della bilancia della Juventus. E tutti i tifosi bianconeri sperano che la possa far pendere dal lato giusto.