Una stagione ancora tutta da vivere, piena di impegni e di match importanti. Un’annata ancora a metà, ma il pensiero già rivolto al futuro. Così la Juventus si è costruita i trofei e l’impressionante rosa che si trova, programmando e cercando sempre di guardare verso l’orizzonte. Proprio per questo, è possibile già ipotizzare cinque nomi che potrebbero entrare a far parte della rosa bianconera da giugno. Alcuni di questi sono già certi della loro presenza agli ordini di Massimiliano Allegri, per altri, invece, occorrerà aspettare un po’ di più.

MATTIA CALDARA

Acquistato un anno fa per 25 milioni di euro, Caldara rappresenta la nuova speranza d’Italia per quanto riguarda la difesa. Con l’Atalanta sta disputando la seconda magnifica stagione della sua carriera e con la maglia della Dea si è imposto anche in Europa, visto che ha vinto il girone di Europa League davanti a squadre importanti del calcio europeo come Lione ed Everton. Numeri fantastici anche in zona gol: l’anno scorso ne ha messi a referto ben 7, quest’anno siamo a quota 3. Ha già colpito la Juventus, che riaffronterà nella doppia sfida di semifinale di Coppa Italia nel prossimo mese.

LEONARDO SPINAZZOLA

Arriverà anche lui da Bergamo, ma sarà un ritorno. Per anni, Spinazzola ha girovagato per l’Italia in attesa della definitiva consacrazione, che è arrivata sotto la guida di Gian Piero Gasperini. Un esterno sinistro che alla Juve mancherà sicuramente, vista la probabile partenza di Alex Sandro e la quasi certa scadenza del contratto di Asamoah. Le fasce dovranno essere ammodernate, e Spinazzola sarà uno dei nuovi esterni di Max Allegri.

EMRE CAN

Forse l’acquisto che i tifosi della Juventus aspettano con maggiore attesa. Oramai Emre Can sembra prossimo all’acquisto da parte della Juventus a parametro zero. Un colpo che potremmo definire “alla Marotta”, visti i tantissimi free agent che nel corso degli anni l’ad bianconero ha portato a Torino, partendo da Paul Pogba. Qualità e quantità, con una dose di esperienza internazionale non da poco, Emre Can potrà imporsi sin da subito come titolare in un centrocampo già di ottima fattura.

APPRFONDIMENTI  Tre motivi per cui Allegri è superiore a Conte

DENNIS PRAET

È l’uomo dell’ultim’ora. I vertici bianconeri sembrano aver bloccato il talento belga, che arriverà dalla Sampdoria nel prossimo giugno. Dopo un’adolescenza passata all’Anderlecht, in cui sembrava uno dei migliori prospetti della sua generazione, sembrava essersi un po’ perso. La cura Giampaolo ha rivitalizzato anche lui, rendendolo un’ottima giovane mezz’ala. C’è da dire, però, che dovrà dimostrare tanto per valere i soldi che la Juventus dovrebbe investire su di lui, per pagare la clausola rescissoria da 25 milioni di euro. Sul mercato dei giovani, però, Marotta e Paratici sbagliano pochi colpi.

MISTER X

Ne manca uno, il quinto, che però non c’è ancora. Dipenderà soprattutto dalle cessioni, soprattutto da quelle illustri. Difficilmente partirà Paulo Dybala, quindi sembra quasi impossibile un acquisto nel reparto avanzato. Più papabile, invece, un ritocchino in difesa. Un esterno poliedrico, come potrebbe essere Mattia Darmian, seguito nell’ultimo periodo, o Josè Gayà del Valencia. Se, invece, uno tra Chiellini e Barzagli dovesse decidere di smettere con il bianconero, ecco viva l’ipotesi De Vrij. Senza dimenticare i profili giovani che tanto piacciono alla Juventus, come Cristante e Barella.

Antenne sempre ben drizzate in Corso Galileo Ferraris, per cogliere qualsiasi occasione. Con in testa l’obiettivo fermo di vincere sempre quanti più trofei possibili.