È una suggestione, è vero. Ma lo era anche Cristiano Ronaldo, eppure il principe è arrivato, come accade nelle migliori fiabe. Ora il tormentone è un altro, scoppiato dopo la vittoria della Coppa del Mondo da parte della Francia. “Devi tornare alla Juve” – le parole di Matuidi. E la risposta, un po’ sorpresa, un po’ ammiccante, del sogno a centrocampo di tutti i tifosi bianconeri: Paul Labile Pogba. Per molti è soltanto una voce senza senso, ma ci sono dei validi motivi per credere nel Pogback, nel ritorno di Pogba alla Juventus.

VOGLIA DI JUVE

Gli screzi con Mourinho, l’acquisto di CR7, il pentimento di aver lasciato troppo presto un ambiente che lo coccolava: Paul Pogba ha tanta voglia di Juventus. Vuole tornarci, se fosse per lui sarebbe già a Torino, ma purtroppo il mercato ha tante strade e troppe complicazioni. Ma nel calcio, si sa, la volontà dei calciatori è padrona e sovrana. Se Paul dovesse impuntarsi, ci sarebbero pochi santi: il Manchester United dovrebbe accontentarlo. E anche la Juventus, ovviamente, dovrebbe fare la sua mossa per assecondare il francese: se lui forza la mano, la trattativa si apre, eccome.

LIQUIDITÀ PRESENTE

Troppi i soldi spesi per Ronaldo? 100 milioni di euro sono tanti, forse troppi per pensare a un altro grande acquisto. Ma aspettate: l’acquisto di CR7 non è un acquisto normale, è una trattativa in cui il marketing la fa da padrone. E se è vero che nel primo giorno ufficiale sono state vendute tantissime maglie – non c’è una stima precisa – dai ricavi provenienti dalla Cina e dagli sponsor la Juventus potrebbe facilmente rientrare dal super investimento, nonostante i 30 milioni netti all’anno che darà a Ronaldo. Pertanto, le uscite, le quali porteranno molti soldi (si pensi non solo a Rugani e Higuain, ma anche a giovani come Mandragora, Audero e Cerri), i quali potranno essere reinvestiti per un colpo top. E dov’è che la Juve ha più bisogno? A centrocampo, per formare un trio che vedrebbe Pogba assieme ad Emre Can e a Miralem Pjanic, con la possibilità di giocare anche a due. Cosa ci sarebbe di meglio?

APPRFONDIMENTI  Si apre il Cancelo

VOGLIA DI CHAMPIONS

La Juventus sta provando a costruire la squadra più forte del mondo. Ci ha provato nel corso degli anni, non riuscendoci perché, gli altri top club avevano la possibilità di spendere molto di più rispetto ai canoni bianconeri. La programmazione e la solidità finanziaria hanno regalato a Marotta e Paratici un potere di fuoco importante, e allora oggi i bianconeri si presentano ai nastri di partenza con giocatori di primo pelo come Joao Cancelo, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic, Emre Can, Douglas Costa e CR7. Dei campioni veri e propri. Pogba sarebbe il calciatore ideale in questo scacchiere: l’obiettivo è quello, quella Champions League che oramai manca da troppo tempo. E con Paul si potrebbe sognare. Le strade portano tutte al Pogback.