Mancano ormai poche settimane alla fine della stagione e tutti i tifosi juventini sperano in un finale da ricordare per sempre. Ma se una parte della società pensa al campo e alle partite da affrontare per raggiungere gli obiettivi stagionali, l’altra, la dirigenza, pensa al futuro ed al calciomercato ormai imminente. Marotta e Paratici sono già al lavoro per cercare rinforzi in ogni reparto per rendere questa Juventus, ancora più forte.

NETO AI SALUTI

La dirigenza dovrà cercare un secondo portiere per sostituire Neto, deciso a cambiare aria. Sul brasiliano c’è il forte interesse del Napoli ma il calciatore lascerebbe Torino solo per approdare in una squadra da titolare. È giovane, è forte e vuole giocare ed è consapevole che con Buffon davanti, le presenze saranno poche anche il prossimo anno.

Tra qualche giorno sarà tra i pali per la finale di Coppa Italia contro la Lazio e quella potrebbe essere l’ultima volta di Neto con la maglia della Juventus. Al suo posto potrebbe arrivare il giovanissimo Meret dalla Spal, appena tornata in serie A. Il portiere piace molto alla società ma per il momento c’è stato solo qualche contatto ma nulla di ufficiale.

CALDARA E BENETIA PER LA DIFESA

Anche la difesa meno battuta della Champions League ha bisogno di ricambi all’altezza. La BBC inizia ad avanzare con l’età e servono calciatori all’altezza per rimpiazzarli. Nei giorni scorsi è stato riscattato Benatia che ha ben fatto durante questa stagione, quando è stato chiamato in causa. Ma la vera bomba potrebbe essere l’arrivo anticipato del giovane Caldara dall’Atalanta. Le belle prestazioni con la maglia nerazzurra stanno convincendo i dirigenti bianconeri ad anticipare l’arrivo del difensore, previsto per l’estate del 2018. La proposta ufficiale arriverà solo dopo la finale di Cardiff. Con Caldara e Rugani, la coppia del futuro è già formata.

 

VERRATTI, TOLISSO, FABINHO…TANTI NOMI PER LA MEDIANA

APPRFONDIMENTI  I tre acquisti che aumenterebbero la qualità della rosa della Juve

Con il nuovo modulo di allegri, la Juventus ha bisogno di centrocampisti tecnici ma anche di corsa. Pjanic, Khedira e Marchisio stanno facendo un ottimo lavoro; i ricambi invece sembrano trovare maggiori difficoltà. Rincon trova poco spazio, Lemina non riesce ad essere continuo. Il sogno per la mediamo resta Verratti, ma riportare il talento italiano nel nostro campionato e strapparlo alle big europee, non sarà un’impresa facile. Il nome più vicino sembra sempre quello di Tolisso, seguito già dalla scorsa estate e con il giocatore pronto a trasferirsi a Torino. Per strapparlo al Lione però, servono 40/50 milioni di euro. Nelle ultime ore, però, è caldissima la pista che porta a Fabinho, 23enne brasiliano che gioca nel Monaco, e forse più a suo agio con il 4-2-3-1 bianconero.

DOUGLAS COSTA VUOLE LASCIARE IL BAYERN

Il modulo a 5 stelle di Allegri richiede anche un numero maggiori di giocatori d’attacco. La rosa attuale ne prevede 5 ma al momento sono solo 4 visto l’infortunio di Pjaca. Per il futuro si stanno cercando giocatori per le fasce e anche un attaccante in grado di far rifiatare Higuain. Al momento i nomi sono due: Keita e Douglas Costa.

Il giocatore del Bayern, il rotta con il club bavarese, sembra aver chiesto la cessione a fine stagione. Su di lui molti club europei ma il buon cammino della Juve in Europa e i buoni rapporti tra i club (visti gli affari Benatia e Coman) potrebbero giocare un ruolo fondamentale nella trattativa.

Per Keita invece c’è da superare l’ostacolo Lotito, che chiede almeno 30 milioni, e la concorrenza del Milan. Al momento la Juventus ha offerto 25 milioni per il giovane senegalese che non è intenzionato a rinnovare con la Lazio. Il Milan risponde con 20 milioni e 5 anni di contratto. La lotta è appena iniziata e siamo sicuri che per arrivare a Keità saranno sborsati diversi milioni, per la gioia di Lotito.